#APPROFONDIMENTI

L’UOMO E’ ANTIQUATO I e II – Günther Anders

L’UOMO E’ ANTIQUATO I e II – Günther Anders

In questo libro del 1956, Günther Anders muove dalla diagnosi della "vergogna prometeica", cioè dalla diagnosi della subalternità dell'uomo, novello Prometeo, al mondo delle macchine da lui stesso create, per affrontare il tremendo paradosso cui la bomba atomica ha posto di fronte l'umanità, costringendola fra angoscia e soggezione. La vergogna prometeica è legata anche a un senso di "dislivello", di non sincronicità, tra l'uomo e i suoi prodotti meccanici che, sempre più nuovi ed efficienti, lo oltrepassano, facendo sì che egli si senta "antiquato". Oltre che perfetta la macchina è ripetibile, standardizzata, riproducibile in esemplari sempre identici; quindi possiede una…
Read More
David Chalmers, MATRIX come Metafisica

David Chalmers, MATRIX come Metafisica

David John Chalmers, nato il 20 aprile 1966, è un filosofo e scienziato cognitivo australiano specializzato nelle aree della filosofia della mente e della filosofia del linguaggio. È professore di filosofia e scienze neurali alla New York University, nonché co-direttore del NYU's Center for Mind, Brain and Consciousness (insieme a Ned Block). Chalmers è meglio conosciuto per aver formulato l'hard problem della coscienza e l'esperimento filosofico dello zombie. È il cofondatore di PhilPapers (un database di articoli di giornale per professionisti e studenti di filosofia) insieme a David Bourget. (Wikipedia) FILM CORRELATI Possible Worlds Il 13° Piano QUASI QUASI ME…
Read More
LA SOCIETA’ DELLO SPETTACOLO – GUY DEBORD

LA SOCIETA’ DELLO SPETTACOLO – GUY DEBORD

Nel mondo realmente rovesciato, il vero è un momento del falso. Esistono libri da cui è possibile ancora oggi ricavare un pensiero illuminante: alcuni sono utili per argomentare, altri invece passano sotto silenzio pur essendo sistematicamente saccheggiati e depredati. La società dello spettacolo di Guy Debord è stato forse uno dei testi più utilizzati negli ultimi trent’anni e, nel contempo, il meno citato. Il libro più taciuto ma dal quale vengono continuamente rubate a piene mani idee e riflessioni. E questo accade un po’ perché la figura di Debord è scomoda, fortemente caratterizzata e schierata; e un po’ perché non è proprio semplice…
Read More
THE BEATLES – May ’68, the unplugged alternate WHITE ALBUM

THE BEATLES – May ’68, the unplugged alternate WHITE ALBUM

Registrato alla fine di maggio 1968 a casa di George Harrison a Esher, Regno Unito. I Beatles fecero una doppia traccia su un registratore a bobine di George. Tutte le tracce sono versioni acustiche e sono state considerate i primi demo. Queste canzoni furono poi registrate correttamente e pubblicate (1968) sul doppio LP "The Beatles" conosciuto anche come "The White Album". L'unica eccezione è "Child of Nature" che non fu mai registrata ufficialmente dai Beatles ma apparve sull'album "Imagine" di John Lennon con un testo diverso, intitolata "Jealous Guy". Le tracce di questo file (di un'ora e 15) che ho…
Read More
PLAY AT HOME – Siouxsie and the Banshees [SubITA]

PLAY AT HOME – Siouxsie and the Banshees [SubITA]

Play At Home era uno speciale televisivo di 45 minuti di Channel 4 con diverse band, come New Order, Echo and the Bunnymen, Virginia Astley e Siouxsie and the Banshees. Ogni programma era dedicato a una singola band come un modo per raccogliere pubblicità, ed era permesso loro di esibirsi in modi creativi un po' spontanei. I Siouxsie and the Banshees furono invitati nel 1983 e fu la trasmissione andò in onda nel settembre 1984. La loro session comprendeva lavori dei Banshees, The Creatures e The Glove. Tutti e quattro i membri della band erano presenti all'epoca, incluso il loro…
Read More
COGS – The Making of Pere Ubu’s CARNIVAL OF SOULS

COGS – The Making of Pere Ubu’s CARNIVAL OF SOULS

Carnival of Souls è la seconda uscita del nuovo ciclo di album iniziato con Lady From Shanghai del 2013. Alcune delle canzoni sono state sviluppate da un underscore composta per il film Carnival of Souls, eseguito dal Pere Ubu Film Group nel luglio 2013. Nel novembre 2013, una versione "truppe d'assalto" della band è andata in tour in Francia, Italia, Croazia, Regno Unito e Irlanda suonando le canzoni come lavori in corso. Il tour è stato chiamato 'Visions Of The Moon'. Dalla rielaborazione delle registrazioni di questo tour nasce Carnival of Souls. Le versioni in cd e in vinile sono…
Read More
Quasi – live at KEXP

Quasi – live at KEXP

Quasi è un gruppo indie rock americano formato a Portland, Oregon nel 1993 dagli ex coniugi Sam Coomes (voce, chitarra, rocksichord, varie tastiere, basso) e Janet Weiss (voce e batteria). Joanna Bolme ha suonato e registrato con il gruppo come bassista dal 2007 al 2011. Nel 1990, Sam Coomes, Janet Weiss e Brad Pedinov formarono la band Motorgoat. Il gruppo pubblicò due cassette autoprodotte e un singolo 7" prima di sciogliersi nel 1993. Coomes e Weiss iniziarono a registrare come duo nel 1993 con il nome di Quasi. Hanno suonato con vari musicisti aggiuntivi nelle prime apparizioni dal vivo, ma…
Read More
Idiot Prayer – Nick Cave Alone at Alexandra Palace

Idiot Prayer – Nick Cave Alone at Alexandra Palace

In Idiot Prayer, Cave suona le sue canzoni da solo al pianoforte in una forma minimalista proposta di rado, dalle prime formazioni con Bad Seeds e Grinderman fino al più recente album di Nick Cave & the Bad Seeds, Ghosteen. La performance è stata filmata dal pluripremiato direttore della fotografia Robbie Ryan (The Favorite, Marriage Story, American Honey) nella West Hall di Alexandra Palace. Il montaggio è stato curato da Nick Emerson (Lady Macbeth, Emma, Greta). Idiot Prayer è il quarto film che Nick Cave ha distribuito in collaborazione con Trafalgar Releasing, dopo Distant Sky - Live in Copenhagen del 2018, diretto da David Barnard, One…
Read More
PERE UBU “by order of mayor pawlicki (live in jarocin)”

PERE UBU “by order of mayor pawlicki (live in jarocin)”

PERE UBU by order of mayor pawlicki Non che mi piaccia parlare d'attualità... anzi. Ma chi avrebbe mai detto che il PUNK sarebbe ritornato utile? Col senno (o quantomeno il distacco) di "poi", possiamo dire che è stato socialmente sintomatico ai suoi tempi. Ora non so se sia sintomatico socialmente, ma mi viene da augurarmelo anche per poter trovare compagnia, perché almeno per me lo è, sintomatico. Lo sento forte e chiaro in quell'area fondamentale che parte dal cuore e arriva al buco del culo. Quindi "up patriots to arms" again, e ubu re! FRA (https://www.thenewnoise.it/): Confesso di non essere…
Read More
HOMO DEUS – Yuval Noah Harari

HOMO DEUS – Yuval Noah Harari

Homo deus. Breve storia del futuro Harari racconta sogni e incubi che daranno forma al XXI secolo in una sintesi audace e lucidissima di storia, filosofia, scienza e tecnologia, e ci mette in guardia: il genere umano rischia di rendere se stesso superfluo. Saremo in grado di proteggere questo fragile pianeta e l'umanità stessa dai nostri nuovi poteri divini? «Siamo passati dalle canoe alle galee, dai battelli a vapore alle navette spaziali, ma nessuno sa dove stiamo andando. Siamo più potenti di quanto siamo mai stati, ma non sappiamo che cosa fare con tutto questo potere. Peggio di tutto, gli…
Read More
IL TAO DELLA FISICA – Fritjof Capra

IL TAO DELLA FISICA – Fritjof Capra

Lo scopo dichiarato del bellissimo libro di Capra è di dimostrare che esiste una sostanziale armonia tra lo spirito della saggezza orientale e le concezioni più recenti della scienza occidentale. La fisica moderna va ben al di là della tecnica, «la via – il Tao – della fisica può essere una via con un cuore, una via rivolta alla conoscenza spirituale e alla realizzazione di sé». Con uno stile piano ma appassionato, l’autore spiega al lettore da una parte i concetti, i paradossi e gli enigmi della teoria della relatività, della meccanica quantistica e del mondo submicroscopico; e, dall’altra, gli…
Read More
L’OPERAIO – ERNST JUNGER

L’OPERAIO – ERNST JUNGER

A leggerlo con gli occhi miopi del presente, L’operaio di Ernst Jünger sembra la grandiosa metafora dell’avvento dei tecnici al potere. Anzi il Tecnico stesso sembra l’Operaio in loden, versione estrema della borghesia che si è fatta globale e immateriale come la finanza rispetto all’epoca dell’oro e del decoro. Ma più in profondità, lo sguardo profetico di Jünger è rivolto a un’epoca planetaria dominata dalla tecnica, che ha un esito a sorpresa rispetto alle sue premesse: la tecnica «spiritualizza la terra». Dopo gli dei, dopo il monoteismo, verrà lo Spirito, signore dell’Età dell’acquario, che appare attraverso i sogni e agisce…
Read More
IL DIZIONARIO DEL DIAVOLO – AMBROSE BIERCE

IL DIZIONARIO DEL DIAVOLO – AMBROSE BIERCE

I grandi Classici: Ambrose Bierce e Il Dizionario del diavolo, una summa di cinismo e difetti umani ordinatamente esposti. È un problema di sensibilità, di ipocrisia, e anche di pura e semplice comprensione. Così come per la poesia: al netto dei professori emeriti Pritchard, molti non hanno la concezione di ciò che sia veramente poesia (e chi ce l’ha, in effetti?), e molti non hanno quella di ciò che possa dirsi aforisma. «Stare qui è bellissimo», campeggia all’ingresso di una nostra esclusiva località di vacanza, illuminante sentenza con tanto di autore, con buona pace della definizione della Treccani che vorrebbe…
Read More