GUNS OF THE APOCALYPSE [SubITA]

Titolo originale: Guns of the Apocalypse
Paese di produzione:
Anno: 2018
Durata: 88 min.
Genere: Commedia, Sci-fi, Western
Regia:

La Terra sta morendo lentamente. Anche se la padronanza della scienza umana è stata grande e l’ha portata a colonizzare le stelle, non è stata sufficiente a superare il più umano dei fallimenti: la nostra incapacità di ascoltare quando preferiremmo parlare. Fu così che arrivò un momento in cui le non furono più sufficienti e i razzi che avrebbero potuto fornire la salvezza dell’umanità furono destinati invece a far piovere l’Armageddon nucleare.

Tutto questo fu una sorpresa per la squadra di sei astronauti che tornarono a casa dopo un di cinque anni dalla colonia su Alpha Centauri per trovare deserti irradiati dove un tempo c’erano potenti città e l’umanità trasformata in mutanti selvaggi e cannibali. Di loro, solo un uomo senza nome è vissuto per inviare la notizia di ciò che era diventato della Terra e aspettare la prossima di rifornimento che potrebbe portarlo alla salvezza.

Guarda anche  AS BOAS MANEIRAS [SubITA]

La vigilia della sua partenza programmata si sta avvicinando quando ha un incontro fatale con un giovane scienziato audace e una giovane ragazza, rimasta illesa dalle radiazioni. Inseguito dall’orribile razza di uomini chiamati Death Dealers, The Unnamed Man potrebbe essere tutto ciò che si frappone tra il futuro dell’umanità e le forze che hanno portato alla sua distruzione. Ma può essere l’eroe che è necessario e fare ancora il suo appuntamento per sfuggire alla Terra condannata?

Mescolate Logan e la serie di giochi Fallout e poi filmate il tutto attraverso la lente di un western e potreste ottenere qualcosa di molto simile a Guns of The Apocalypse – il 13° film dell’autore Christopher R. Mihm. Prima del Marvel Cinematic Universe (ma leggermente dopo Quentin Tarantino) Mihm stava spingendo l’idea di un universo condiviso sullo schermo con il suo Mihmiverse of Movies. Questo è l’anello comune che collega il suo lavoro, a parte un’ da B-movie che imita artisti del calibro di Roger Corman, Bert I. Gordon e molti altri registi il cui sarebbe in gran parte dimenticato dalle masse in squadra se non fosse per Mystery Science Theater 3000.

Guarda anche  DE LA GUERRE [SubITA]

Mihm è in un territorio poco familiare questa volta, mescolando western classici e survival horror post-apocalittici (due generi che non ha mai toccato prima) attraverso il sottogenere specifico degli Spaghetti Western. Questo significa che praticamente ogni attore del film è doppiato – non perché sia necessario, ma come cenno stilistico al materiale di partenza. I fan dei precedenti film di Mihm sentiranno un certo numero di familiari che non corrispondono ai volti noti, ma questo fa parte del divertimento e dell’Easter Egg per i fan consolidati. Questo è solo uno dei tanti rapidi omaggi ai classici B-movies e alla fantascienza che gli amanti del genere dall’occhio d’aquila potrebbero individuare e uno dei motivi per cui i film di Mihm incoraggiano la visione multipla.

Per i nuovi arrivati e per coloro che non guardano i film per le battute, Guns Of The Apocalypse si dimostra abbastanza coinvolgente da solo. L’attore principale Tyler Haines (che assomiglia a un giovane Brian Blessed con le sue spalle larghe e la barba folta) si dimostra una presenza coinvolgente, così come Kira Pontiff nel ruolo della giovane scienziata che si rivolge all’Uomo Senza Nome per chiedere aiuto. Anche Alice Mihm sfida i soliti cliché che si verificano quando un regista sceglie sua figlia (ti stiamo guardando, Francis Ford Coppola!) e si comporta abbastanza bene nel ruolo di Hope.

Guarda anche  EAT ME [SubITA] 🇺🇸

(Sì, il film parla letteralmente di ‘salvare Hope’ – vi aspettavate sottigliezze in un film chiamato Guns Of The Apocalypse?)

Guns Of The Apocalypse è un successo su tutti i fronti. Come parodia stilistica dei suoi generi di riferimento, funziona. Come artistico al di fuori della solita opera di Mihm di mutati e mostri spaziali, soddisfa. E se sei un novellino del Mihmiverse, potrebbe essere il miglior film per iniziare a conoscere i film strani ma meravigliosi di Christopher R. Mihm.
(Kabooooom)

Spread the love

Related posts

Related Posts