IN THE WOODS [SubITA]

Titolo originale: Mesa sto dasos
Recensione:: Grecia
Anno: 2010
Genere: Drammatico, Sentimentale, Thriller, Visionario
Durata: 87 min.
Regia: Angelos Frantzis

Un bosco, due ragazzi e una ragazza, la come limbo delle pulsioni sessuali che irrompono nel giovane dei protagonisti, tra , , … Un visionario negli archetipi della e della sensualità, girato con la funzione video di una fotocamera digitale.

Un auto si ferma sul ciglio di una strada che attraversa un fitto bosco: all’interno si scorgono i suoi tre occupanti: due ragazzi ed una ragazza. Poco dopo l’auto esplode improvvisamente. La scena si sposta nel bosco, ove i tre giovani si sono rifugiati, o stanno trascorrendo ore di relax, tentando di scoprirsi, di manifestare ognuno di loro un fino ad ora inappagato: un che non esclude affatto il risvolto sessuale, anzi tende a celebrarlo come una liberazione, assecondati da una cornice suggestiva e variegata che non giudica, ma anzi accoglie ed accudisce.

Guarda anche  MUSHI-SHI [SubITA]

Ecco che, come nella migliore tradizione di un irrisolto ed irrisolvibile, le attrazioni si incastrano tra di loro e creano tensioni, contrasti: infatti la ragazza è attratta da uno dei due ragazzi; l’altro giovane è come lei attratto dal medesimo ragazzo, mentre quest’ultimo asseconda la ragazza, ma non può fare a meno che manifestare curiosità nelle maniere delicate del timido giovane che lo venera come un dio, ma con la riservatezza che rende discrete le persone riservate.

Ognuno dei due contendenti riuscirà a trovare il suo momento di gloria, riuscendo a celebrare una d’ che il greco Angelos Frantzis riesce a riprendere nella sua più schietta e realistica intimità. Riuscendo a mostrare le sfaccettature più intime della sessualità e del rapporto sessuale nella sua schiettezza che ben si adegua alla cornice wuasi idilliaca, in grado di escludere completamente ogni volgarità anche quando i particolari si fanno dettagliati ed in qualche modo incandescenti.

Guarda anche  THE LOVE WITCH [SubITA]

Belli, statuari, eleganti come angeli appaiono i tre protagonisti, perfetti ad incarnare la forza e la potenza della che trova un modo appropriato per concedersi alla , sfidando i contrasti e riuscendo a trovare il modo di appagarsi senza troppi contrasti.

…..salvo poi trovarsi a pochi passi dalla tragica scena iniziale, che ci instilla il dubbio di aver osservato un bello, idilliaco, perfetto, e proprio per questo di fatto irrealizzabile, devastato dalla violenta realta delle circostante esterne.

filmtv.it

Spread the love

Related posts

By Anam

I'm A Fucking Dreamer man !

Related Posts