INK [SubITA]

Titlo originale: Ink
Nazionalità: USA
Anno: 2009
Genere: Fantastico, Thriller, Visionario
Durata: 106 min.
Regia:

Un vecchio saggio una volta disse che bisogna spargere la cultura il più possibile.

Se ci troviamo tra le mani un’opera (, film, etc) che riesce a colpirci, ad affascinarci, forse anche a trasformarci, effettivamente, dopo averne fruito ci troviamo a parlarne con i nostri amici, sperando di convincerli a provare la stessa esperienza. A volte ci riusciamo, a volte no. Fatto sta che meno è nota l’opera e più sentiamo il di diffonderla, sicuri del fatto che detta opera non abbia goduto della giusta promozione su canali più nobili e/o su canali di .

Il caso è appunto quello di Ink, un film che ebbi a vedere un paio di mesi fa in uno dei miei momenti di da esule, su consiglio del mio coinquilino.

Guarda anche  THE STONE [SubITA] 🇷🇺

Trattasi di film indipendente americano, realizzato realizzato con un budget da circa 250000$ (per intenderci, il primo Charlie Sheen alcolizzato di Hollywood prende circa un milione al giorno) è diventato in poco tempo un film di , almeno per chi sa della sua esistenza. Via torrent. Senza un minimo mezzo di propagazione. Il che vuol dire che chiunque ha visto questo film se ne è seduta stante innamorato e ne ha parlato in qualche modo. Perché? Risposta semplice, nel dare la quale dovrò rifarmi ad un altra massima: quel che rende grande un’opera di narrazione non è la trama in sé ma il modo in cui la si racconta. E mai caso potrebbe essere più emblematico di questo: la trama di Ink potrei liquidarvela in sette parole, tuttavia non lo farò altrimenti vi rovinerei tutta la magia e la sorpresa del film.

Guarda anche  THE DAY WILL COME [SubITA]

Dirò piuttosto che la trama è scissa su due piani dimensionali diversi, e le scene che si rincorrono durante tutto il corso della pellicola saltano da un piano all’altro in maniera apparentemente casuale. Non solo, le varie scene descrivono situazioni diversissime tra loro. Alcune sono incentrate sulla banalissima quotidiana. Altre sono assolutamente fantastiche e in un mondo di . Altre ancora sembrano uscite da la dei pugnali volanti. Solo alcune scene vengono riproposte nei momenti chiave del film, e grazie a quelle si riesce a mettere insieme i pezzi di un puzzle straordinario.

Non riuscirete a capire completamente di che si tratta sino all’ultimo quarto d’ora. Scorgerete chiaramente la lotta tra il bene e il male che è in ogni , e ne guida la reale. Tuttavia Ink proietta questa lotta nella dimensione onirica, dove si affrontano da un lato alcuni esseri che producono i nostri , dall’altro le responsabili dei nostri inkubi (e qui capite il titolo del film). Questi personaggi poi sono creati con un gusto estetico davvero raffinato, spesso sono strani, altre volte sono enigmatici, altre ancora sembrano incomprensibili. La resa della dimensione è davvero fantastica, tanto che questo è secondo me, un film da guardare più che da ascoltare (mi riferisco ai dialoghi, perché anche la colonna sonora è davvero suggestiva), come fossimo ancora nel mondo dei , spettatori inermi di una lotta più grande di noi.

Guarda anche  SOMNAMBUUL [SubITA]

Di più non dirò, bisogna guardare per capire.

Recensione: www.debaser.it

Spread the love

Related posts

By Anam

I'm A Fucking Dreamer man !

Related Posts